Consiglio Pastorale Parrocchiale

Cos'è il Consiglio Pastorale Parrocchiale

 

La parrocchia, definita da sempre come comunità di fedeli, per essere comunità vera deve esprimere degli strumenti di corresponsabilità, che permettano ai fedeli di partecipare effettivamente alla sua missione. A questo scopo è previsto il Consiglio Pastorale Parrocchiale, definito dalle parole del Canone 536 del CIC:

  • §1. Se risulta opportuno a giudizio del Vescovo diocesano, dopo aver sentito il consiglio presbiterale, in ogni parrocchia venga costituito il consiglio pastorale, che è presieduto dal parroco e nel quale i fedeli, insieme con coloro che partecipano alla cura pastorale della parrocchia in forza del proprio ufficio, prestano il loro aiuto nel promuovere l'attività pastorale.
  • §2. Il consiglio pastorale ha solamente voto consultivo ed è retto dalle norme stabilite dal Vescovo diocesano.

Il CPP viene presieduto dal parroco ed ha voto consultivo: questo vuol dire che lavora attraverso ordini del giorno discussi insieme e votati a maggioranza, esprimendo così il proprio orientamento e il proprio parere, ma non può prendere decisioni vincolanti, le quali spettano solo al parroco.

Il suo scopo è di offrire sostegno e promozione all'attività pastorale della parrocchia: ricercare, discutere e presentare proposte concrete per le sue attività; programmarne le iniziative; favorire il coordinamento tra le varie realtà esistenti.

È uno strumento diretto a favorire la comunione tra il parroco e i parrocchiani, per stimolare la partecipazione dei fedeli, per coinvolgerli in modo responsabile.

 

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale del Sacratissimo Cuore di Gesù

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale della chiesa Sacratissimo Cuore di Gesù in Biancavilla si riunisce tre volte l'anno per discutere delle varie attività pastorali della parrocchia, coinvolgendo i rappresentanti di tutti i gruppi parrocchiali, ed ogni qual volta il parroco, che ricopre la carica di presidente, ne ritiene la necessità.

Segretario del Consiglio Pastorale Parrocchiale: Francesco Di Mauro

Componenti del Consiglio Pastorale Parrocchiale:  Pasquale Antonio Messina (Segretario CPAE); Alfio Russo (Family Plus); Placido Privitera (Coppie); Giuseppe Russo (Ministri Straordinari della distribuzione della Santa Eucarestia); Carmela Pastanella (Giovani Maggiorenni); Marina Nicolosi (Giovanissimi - Liturgico); Irene Nicolosi (A.C.R.); Lucia Abramo (Donne Cattoliche); Alfio Mazzaglia (Caritas); Lucia Galeati (Sportello Caritas); Rita Mazzamuto (Catechiste); Antonio Tomasello (Oratorio).

Consiglio Pastorale Parrocchiale

Affari Economici

Cos'è il Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici

 

Il Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici (CPAE) è un organismo di partecipazione e di corresponsabilità con il compito di aiutare il parroco, che lo presiede, nell'amministrazione dei beni della Parrocchia, secondo le norme del diritto universale e particolare dello Statuto. Ha i seguenti compiti:
- aiutare il parroco nell’amministrazione dei beni della Parrocchia e delle disponibilità economiche assicurate dalle offerte fatte dai fedeli;
- esprimere il parere sugli atti di straordinaria amministrazione che di fatto modificano lo stato patrimoniale della Parrocchia e/o ne aggravano le responsabilità economiche, atti da sottoporre poi all’approvazione dell’Ordinario Diocesano per la loro validità, e per i quali vanno osservate le disposizioni canoniche (can. 1281) e civili (cf. Decreto sugli Atti di straordinaria amministrazione, 23 dicembre 1999, in La Vita Diocesana 90 [1999] 850-853);
- predisporre annualmente il bilancio economico preventivo della Parrocchia, elencando le voci di entrata e di spese prevedibili per i vari bisogni della
Parrocchia (attività pastorali, caritative, onesto sostentamento del Clero, ...) e individuandone i relativi mezzi di copertura economica;
- vigilare sulla regolare tenuta dei registri contabili, sull’adempimento degli obblighi fiscali, sulla cassa parrocchiale e approvare alla fine di ciascun esercizio, previo esame dei libri contabili stessi e della relativa documentazione, il rendiconto consuntivo da presentare all’Ufficio Amministrativo Diocesano;
- studiare i modi e proporre iniziative per sensibilizzare la Comunità al dovere di contribuire alle varie necessità della Parrocchia, della Chiesa diocesana e della Chiesa universale (cann. 222, 1260 e 1261).
Il CPAE è composto dal parroco, che di diritto ne è il Presidente, da un Vicario Parrocchiale, e da tre o cinque membri, designati dal parroco stesso
dopo aver sentito il Consiglio Pastorale Parrocchiale ed eventuali persone prudenti della Parrocchia.

 

 

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale per gli Affari Economici del Sacratissimo Cuore di Gesù

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale per gli Affari Economici della chiesa Sacratissimo Cuore di Gesù in Biancavilla si riunisce due volte l'anno, ed ogni qual volta il parroco, che ricopre la carica di presidente, ne ritiene la necessità.

Segretario del Consiglio Pastorale per gli Affari Economici: prof. Pasquale Antonio Messina

Componenti Consiglio Pastorale Parrocchiale per gli Affari Economici: sig. na Maria Elisa Caserta; dott.ssa Lucia Galeati; dott.ssa Rosa Maria Sferrazza; dott.ssa Grazia Vitale.

gallery/fancy-page-divider-with-shadow